Gli Attrezzi 3




Attrezzi utilizzati nella lavorazione della pietra - 3 -


attrezzi_03

Gianpiero Gattoni: Attrezzi, Tavola 3

Martellina
33) Martelina cun la punta
Martello di acciaio a due tagli di cui uno leggermente dentellato e l'altro a punta.
Usato per ridurre ad uno stato uniforme, ma ruvido, le superfici sbozzate.
Utilizzato da quadratori, ornatisti e scultori.
Misura e peso variabili secondo la lavorazione

Martellina
34) Martelina
Martello di acciaio a due tagli leggermente dentellati. Usato per ridurre ad uno stato uniforme, ma ruvido, le superfici sbozzate.
Utilizzato da quadratori, ornatisti e scultori.
Misura e peso variabili secondo la lavorazione

Mazzuolo di ferro pieno
35) Mazeta da fer
Attrezzo da percussione ricavato da un'unica barra corta di ferro costituente sia l'impugnatura che la massa battente.
Veniva adoperato da ornatisti e scultori.
Misure e pesi erano variabili secondo la lavorazione

Bocciarda grossa
36) Buciarda grosa
Martello speciale con le estremità sagomate a sporgenze piramidali di varia dimensione e lunghezza.
Utilizzato per rendere omogenee e ruvide le superfici. La bocciarda sostituì la martellina.
La prima officina italiana per la "fabbricazione e rintagliazione di bocciarde" fu fondata dalla ditta "G. Forchino & Figlio" ed ebbe la sua sede nella località Piamo di Bisuschio a breve distanza da Viggiù.

Bocciardina in ferro
37) Buciardina da scultur
Attrezzo di dimensioni ridotte rispetto alla bocciarda, con estremità quadrate e sagomate con sporgenze piramidali.
Utilizzato per lavori fini da ornatisti e scultori

Mazza
38) Maza
Grosso martello di ferro che si impugna a due mani. Utilizzato in cava prettamente per l'infissione di cunei e punte.
Il peso poteva anche raggiungere diversi chili.

Mazzuolo
39) Mazò
Martello di ferro usato con una sola mano per battere su punte e scalpelli.
Usato da quadratori, scalpellini, ornatisti e scultori.

Mazzuolo di legno
40) Maiè
Attrezzo di legno usato da ornatisti e scultori nei lavori di finitura per battere su punte e scalpelli.

Bocciardina e Bocciarda
41) Buciardina
Ferro con punta sagomata a sporgenze piramidali

42) Buciarda fina
Martello speciale con le estremità sagomate a sporgenze piramidali di varia dimensione e lunghezza.
Utilizzato per rendere omogenee e ruvide le superfici. La bocciarda sostituì la martellina.

Martellina
43) Martelina a testù
Martello di acciaio a due tagli leggermente dentellati o a punta.
Usato per ridurre ad uno stato uniforme, ma ruvido, le superfici sbozzate.
Utilizzato da quadratori, ornatisti e scultori.
Misura e peso variabili secondo la lavorazione

Mazza
44) Testu
Grosso martello di ferro usato a due mani, caratterizzato da una diversa sagomatura delle facce: ambedue a punta o una quadrata e l'altra a punta.
Utilizzato in cava per la prima e grossolana sbozzatura dei blocchi.


----------------------------------------------------------------------

Testo tratto da:
"PICASASS:
Storia del mestiere e degli uomini che hanno fatto la storia di Viggiù"
a cura di Gottardo Ortelli
con testi di Beppe Galli, Gianpiero Gattoni, Giovanni Radice
Macchione Editore - Varese, 1995




- Testo Pubblicato per la prima volta su ViR il 06-1997 -
- Aggiornato a novembre 2021 by tasa -




hr

Non ci sono commenti a questa pagina

Se vuoi inserire un commento, clicca QUI

hr



La pagina è stata visualizzata 29 volte dal 01-06-2022.