Artisti: le Biografie




Lelio Buzzi


Lelio Buzzi, o Busso oppure Bussi (Viggiù, 1551/1553 – Viggiù, 1605), è stato un architetto italiano.

Lelio Buzzi appartenne ad una famiglia di artisti ed architetti, di cui fu il capostipite, e risultò attivo in una fase di passaggio tra il manierismo del Pellegrini e il barocco richiniano.(1) - (2)

Nel 1569 collaborò per i lavori del Duomo di Milano, al quale resterà legato per tutta la vita(1).
Dieci anni dopo ricevette compensi per alcuni lavori effettuati all'organo del duomo(1).
Nel 1585 venne licenziato assieme al suo superiore Pellegrino Tibaldi, accusato di non sorvegliare i lavori e persino di appropriazione indebita, tanto che l'anno dopo subì un vero e proprio processo,(2) ma fu riassunto poco dopo(1).

ambrosiana_inc

Lelio Buzzi: Biblioteca Ambrosiana, incisione su carta.
Incisione e foto di autore ignoto tratta da lombardiabeniculturali.it (al link, la scheda relativa)

& & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & &;

ambrosiana_7106

Lelio Buzzi: Biblioteca Ambrosiana, Fronte posteriore.
Foto di Cristina Uva (2015) tratta da lombardiabeniculturali.it (al link, la scheda relativa)

& & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & &;

ambrosiana_7106

Lelio Buzzi: Complesso dell'Ambrosiana, Fronte principale.
Foto di Cristina Uva (2015) tratta da lombardiabeniculturali.it (al link, la scheda relativa)

& & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & &;

ambrosiana_7106

Lelio Buzzi: Complesso dell'Ambrosiana, Cortile degli Spiriti Magni.
Foto di Cristina Uva (2015) tratta da lombardiabeniculturali.it (al link, la scheda relativa)

Alla morte di Martino Bassi, nel 1589, non riuscì a sostituirlo nell'incarico di architetto della Fabbrica ed ottenne la carica di capomastro,(2) anche se poco dopo ricevette la qualifica di architetto(1).
Poco tempo dopo venne privato della carica in favore di Aurelio Trezzi e definitivamente licenziato nel 1603 con la diffida di interessarsi dei lavori.(1) - (2)

Fra le sue altre opere realizzate sono note le sue collaborazioni con Martino Bassi nella chiesa di San Barnaba (1589); inoltre costruì la facciata del Santuario di Saronno, in base ai disegni lasciati dal Pellegrini nel 1576 e dove in precedenza aveva già disegnato il tabernacolo dell'altare maggiore(1).
Buzzi lavorò per la realizzazione del Palazzo Nuovo di Bergamo nel 1600(1).

Nel 1603 partecipò alle modifiche al progetto di G. B. Lantana, G. A. Avanzi e Pier Maria Bagnadore per il duomo nuovo di Brescia e, con il Bagnadore, firmò la relazione finale(2).
Fece infine il progetto e diresse i lavori della Biblioteca Ambrosiana, grazie anche al particolare appoggio del cardinale Federico Borromeo(1).

Santuario Beata Vergine

Lelio Buzzi: Santuario della Beata Vergine dei Miracoli - Saronno (VA).
Foto di Anna Tasca (2014) tratta da lombardiabeniculturali.it (al link, la scheda relativa)

& & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & &;

Santuario Beata Vergine

Lelio Buzzi: Santuario della Beata Vergine, facciata.
Foto di BAMS photo Rodella/Jaca Book tratta da lombardiabeniculturali.it (al link, la scheda relativa)

& & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & &;

Santuario Beata Vergine

Lelio Buzzi: Santuario della Beata Vergine, altra angolazione.
Foto di BAMS photo Rodella/Jaca Book tratta da lombardiabeniculturali.it (al link, la scheda relativa)

& & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & & &;

Santuario Beata Vergine

Lelio Buzzi: Santuario della Beata Vergine, parte alta della facciata.
Foto di Anna Tasca (2014) tratta da lombardiabeniculturali.it (al link, la scheda relativa)

Le documentazioni storiche ci presentano anche i figli Francesco, nato il 7 febbraio 1597 e architetto collegiato nel 1619, del quale non sono sopravvissute opere, e Carlo, pittore, da non confondere con l'omonimo architetto(2).

Opere

  • Organo del Duomo di Milano
  • Chiesa di San Barnaba (1589)
  • Facciata del Santuario di Saronno
  • Tabernacolo dell'altare maggiore del Santuario di Saronno
  • Palazzo Nuovo di Bergamo nel 1600
  • Biblioteca Ambrosiana


----------------------------------------------------------------------

BUZZI, Lelio
Testo tratto da Wikipedia - l'Enciclopedia Libera
it.wikipedia.org



Approfondimenti

Altra biografia in
https://www.treccani.it/enciclopedia/lelio-buzzi_(Dizionario-Biografico)/
di Paolo Mezzanotte - Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 15 (1972)



Note

(1)
Buzzi, Lelio, in le muse, II, Novara, De Agostini, 1964, p. 502
N.B. Questa biografia contiene diverse imprecisioni relative al figlio Carlo (che era pittore) confuso con l'omonimo Carlo Buzzi, architetto.(tasa)

(2)
Paolo Mezzanotte, Buzzi, Lelio, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 15, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1972. URL consultato il 15 novembre 2020.




- Edit by TaSa 10-2021 -




hr

Non ci sono commenti a questa pagina

Se vuoi inserire un commento, clicca QUI

hr



La pagina è stata visualizzata 38 volte dal 01-06-2022.