Artisti: le Biografie




Giacomo Buzzi Reschini


Giacomo Buzzi Reschini (Viggiù, 4 settembre 1881Torino, 18 settembre 1962) è stato uno scultore italiano.

ritratto

Ritratto di Giacomo Buzzi Reschini
Foto di autore ignoto tratta da www.galleriarecta.it

Figlio di un marmista viggiutese(1), Giacomo Buzzi Reschini si trasferì giovanissimo a Torino dove frequentò l'Accademia Albertina e fu allievo di Leonardo Bistolfi, pur mantenendo costanti rapporti con l'ambiente di provenienza (in particolare con il conterraneo Enrico Butti e con il milanese Ludovico Pogliaghi).

ritratto gesso

Giacomo Buzzi Reschini, autoritratto. Gesso.
Foto di Saverio Taglialatela scattata al Museo del '900 di Viggiù

Aperto un proprio studio professionale, ottenne numerosi riconoscimenti grazie alle opere presentate alle esposizioni di belle arti di Torino nel 1909 (la nota Stella alpina, un ritratto di fanciulla ornata appunto di stelle alpine acquistato dal re Vittorio Emanuele III) e nel 1911 (premiato con la medaglia d'oro per la scultura).

ritratto gesso

Giacomo Buzzi Reschini: Stella alpina - 1909
bronzo 31x30x19 cm - collezione privata, Torino
Foto di autore ignoto tratta da https://www.vallediviu.it/visioni-alpine/

Modellò anche la medaglia celebrativa dell'Esposizione internazionale delle invenzioni e progresso industriale del 1923, sempre a Torino.

La sua opera è segnata dalle tematiche romantiche ma con uno stile improntato al verismo.

Della sua vasta produzione, oltre ai numerosi monumenti funerari, si possono ricordare: l'Immacolata (1928) per il Palazzo del Governatorato in Vaticano, le statue dei Santi Cirillo e Metodio per il Collegio Boemo di Roma, i monumenti ai caduti di Crocemosso (1927), Chieri, Bordighera e San Damiano d'Asti, le statue dei Profeti e la porta monumentale della chiesa dell'Annunziata di Torino, il monumento alle Penne Mozze Canavesane di Belmonte (1955).

tomba_ginatta

Giacomo Buzzi Reschini: Tomba famiglia Ginatta
Foto di Roberto Cortese (2018) tratta da www.museotorino.it

&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

tomba_brunato

Giacomo Buzzi Reschini: Tomba famiglia Brunato
Foto di Roberto Cortese (2018) tratta da www.museotorino.it

&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

Tomba David

Giacomo Buzzi Reschini: Tomba famiglia David
Foto di Roberto Cortese (2018) tratta da www.museotorino.it

&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

tomba_ottino_maghetti

Giacomo Buzzi Reschini: Tomba famiglia Ottino-Maghetti
Foto di Roberto Cortese (2018) tratta da www.museotorino.it

&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

Tomba David

Tomba famiglia Rubino al Cimitero Monumentale di Staglieno (Genova)
Foto di: vedi nota (2)

Una collezione di suoi gessi, con lo spettacolare San Giorgio a cavallo che uccide il drago(3), è raccolta nel Museo degli artisti viggiutesi del Novecento, a Viggiù, dove realizzò anche i bassorilievi bronzei delle cappelle della Via crucis lungo la "rizzada" che porta alla chiesa di San Martino e dove (gli) è stata intitolata la Scuola media statale.

Il bene che...

Giacomo Buzzi Reschini: Il bene che atterra il male
Foto di Francesco Rizzi

&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

Il bene che...

Giacomo Buzzi Reschini: Il bene che atterra il male, altra angolazione.
Foto di Francesco Rizzi


----------------------------------------------------------------------

BUZZI RESCHINI, Giacomo
Testo tratto da Wikipedia - l'Enciclopedia Libera
https://it.wikipedia.org/wiki/Giacomo_Buzzi_Reschini



Note

(1)
Viggiù è noto come "il paese dei picasàss" (scalpellini) per la sua tradizione nell'estrazione e lavorazione della pietra, risalente forse al XII secolo (il primo scultore noto è Martino Longhi il vecchio, 1534-1591 [errore, non fu mai scultore ma notissimo architetto papale, vedi biografia! ndr]).
Fra gli scultori più recenti, oltre a Buzzi Reschini, si possono ricordare Enrico Butti, Luigi Buzzi Leone, Nando Conti, Luigi Bottinelli, Angelo Bottinelli, Vincenzo Cattò, Gottardo Freschetti ed Ettore Cedraschi.
Per questo Viggiù è stato anche definito "il paese con il più alto tasso artistico d'Italia".
(2)
Ho ritenuto questa foto molto interessante tanto da dedicarle una nota.
È stata tratta dalla pagina FaceBook degli "American Friends of Italian Monumental Sculpture".
Pubblicata il 5 marzo 2020 e accompagnata dalla seguente didascalia:
"This sculpture, from the Rubino tomb, is the only work by Giacomo Buzzi-Reschini (1881-1962) at Staglieno cemetery.
It is in the Boschetto, the upper hills of the cemetery, directly exposed to the elements, and you can see deterioration this has caused to the marble.
This is why it is so important that we care for and protect these works of art."
.
Che può essere tradotta più o meno così:
"Questa scultura, proveniente dalla tomba dei Rubino, è l'unica opera di Giacomo Buzzi-Reschini (1881-1962) al cimitero di Staglieno.
È nel Boschetto, l'alta collina del cimitero, direttamente esposta alle intemperie, e si possono notare i deterioramenti che queste hanno causato al marmo.
Ecco perché è così importante che ci prendiamo cura e proteggiamo queste opere d'arte."
.
Gli americani si preoccupano delle nostre opere d'arte... e noi?
Questo è l'indirizzo della pagina FaceBook degli "American Friends of Italian Monumental Sculpture"
(3)
Modello per il bronzo della tomba Bertirotty (1955) al Cimitero monumentale di Torino.



.
C'è una seconda pagina dedicata a Giacomo Buzzi Reschini.

Clicca qui per visualizzare la pagina 2.

Edit e note by tasa 06-2021





hr

Non ci sono commenti a questa pagina

Se vuoi inserire un commento, clicca QUI

hr



La pagina è stata visualizzata 135 volte dal 01-06-2022.