stemma

Viggiù in Rete
Gli Artisti: Antonio Argenti


Terrore
Terrore (particolare da una foto di F. Pontiggia)
da "Bell'Italia" n° 73 -maggio 1992-
Giorgio Mondadori Editore
Fratello di Giosuè, nasce a Viggiù il 27 marzo 1845 e segue la strada della scultura fin dalla giovinezza, come dimostra il Premio Canonica conquistato a 15 anni con l'altorilievo Morte di Giulio Cesare (oggi alla Galleria d'Arte moderna di Milano).
Frequenta l'Accademia di Brera con Pietro Magni e inizia la trattazione plastica di temi allegorici e moderatamente realisti.
Quando nel 1881 viene fondata la Famiglia
Artistica, Antonio è tra i promotori di questa associazione "scapigliata" e realizza l'allestimento per l'Esposizione della stessa.
Tra le mostre cui partecipa da ricordare Napoli nel 1877, Torino nell' '80, Milano nell' '81, Roma nell' '83, dove ottengono molto successo le sue opere a metà strada tra il verismo e il simbolismo allegorico, molto eleganti, che accendono il gusto di una borghesia che gli commissionerà parecchi monumenti e opere funerarie.

Nel 1884 riceve una medaglia a Londra e nell' '86 a Liverpool, fatti che accreditano la sua fama europea, poi nel 1887 è all'esposizione di Venezia con due opere.

Muore, dopo anni di malattia, dimenticato da tutti, a Viggiù il 5 ottobre 1916.

Testo tratto da "Scultura a Varese dal Verismo ad oggi"
a cura di di Flaminio Gualdoni ed. Lativa 1994




Vai alla pagina
<CENTER> <FONT COLOR="#FF0000"><b>Con questa </FONT> <A HREF="sxpage.htm" TARGET="DX"> <img src="arrow_lf.gif" width=25 height=25 border=0 alt="freccia" ALIGN="TOP"></A> <FONT COLOR="#FF0000"><b> torni all'</FONT> <A HREF="sxpage.htm" TARGET="DX">Indice Generale del Sito</A> </CENTER> - Edit by TaSa-Soft 06-1997 -